Aggregatore Risorse

null Gestione delle zone torbiere

Gestione delle zone torbiere

Gestione delle zone torbiere

4 febbraio 2020

1. Le zone torbiere saranno ripristinate?
La protezione delle torbe può richiedere il risanamento (ovvero la riumidificazione e la gestione dei livelli idrici e il ripristino delle funzionalità della torba sotto la superficie), il ripristino della vegetazione torbiera sovrastante e il miglioramento delle capacità idrologiche sotto la superficie. Il risanamento e il ripristino delle zone torbiere e ridurre le emissioni di gas serra sono solo alcuni dei metodi più efficaci che APP può adottare per proteggere le foreste dal rischio di incendi. 

APP si affida alla guida di esperti tra cui la Indonesian Peat Agency come parte delle prassi di gestione delle torbe per decidere quale opzione scegliere in paesaggi specifici. Collaborando con Deltares, APP ha portato a completamento due esercizi di mappatura LiDAR nel 2015 e nel 2017 coprendo 5,5 milioni di ettari. Abbiamo inoltre costruito 5.076 canali perimetrali di argine per riumidificare e mantenere buoni i livelli idrici delle foreste naturali attorno alle aree di produzione dei nostri fornitori. Fino a ora APP ha preservato 7.000 ettari di zone torbiere.
 
2. FCP indica che non saranno più sviluppate zone torbiere in Indonesia?
Il Governo dell’Indonesia ha istituito una moratoria permanente sui nuovi sviluppi sulle foreste primarie e zone torbiere, che impedisce a qualsiasi azienda di procedere in questo modo. 

3. Perché APP ha “messo a riposo” solamente 7.000 ettari di zone torbiere se tutte le valutazioni sono già state completate?
Dalle valutazioni HCS e HCV, APP è stata in grado di identificare, utilizzando dati scientifici, le aree delle zone torbiere ad alto valore. Le più importanti delle quali si trovano nei 7.000 ettari di zone torbiere preservate. La zona torbiera “messa a riposo” serve ad APP come test per verificare l’efficacia dei diversi processi di ripristino e risanamento. APP ha programmato revisioni continue dei dati e ha intenzione di preservare altre zone torbiere. 

4. Quali sono i vostri commenti sulla mancanza di progressi nel ripristino e nel commercio delle zone torbiere degradate per aree in cui ci possono essere foreste naturali e rivendicazioni del territorio da parte di alcune comunità?
Nel 2017 APP ha completato una seconda mappatura LiDAR delle aree delle zone torbiere, che copre circa 5 milioni di ettari tra Riau, Jambi, Sumatra Meridionale (Musi) Banyuasin (Muba), Ogan Komering Ilir (OKI) e Kalimantan Occidentale. A seguito della prima mappatura LiDAR nel 2015, la seconda mappatura ha offerto una griglia più definita, un modello della superficie ad alta risoluzione e della distribuzione idrica per zone, offrendo ad APP una migliore comprensione della profondità e condizione della torba. 

APP ha inoltre costruito 5.076 canali perimetrali di argine per riumidificare e mantenere i livelli idrici nelle foreste naturali attorno alle aree di produzione dei fornitori.

Inoltre, APP ha “messo a riposo” 7.000 ettari di piantagioni dedicati al commercio nelle zone torbiere nei pressi del Berbak-Sembilang National Park della Sumatra Meridionale, al fine di testare i meccanismi di ripristino spontaneo e assistito delle torbe. 

APP sta collaborando con docenti universitari e ricercatori per studiare metodi adeguati per il ripristino delle foreste torbiere su vasta scala. In collaborazione con Gadjah Mada University (UGM), APP ha identificato 12 specie in grado di crescere nelle zone torbiere con elevata superficie freatica dedicate alla produzione commerciale, ripristino e alla produzione per le comunità (paludicoltura). Quattro di queste specie sono già state piantate e monitorate in sito prova a Riau.

5. In che modo sarà affrontata la riduzione delle torbe nelle piantagioni?
Possiamo ora contare su un team di esperti che sta analizzando la situazione delle zone torbiere nel terreno, nelle piantagioni e nella foresta naturale. Le analisi saranno valutate al fine di garantire l’adozione delle migliori soluzioni di gestione per la zona torbiera. Stiamo inoltre concentrando gli sforzi al fine di conservare le zone torbiere forestali.

Risorse correlate

Related Stories