Aggregatore Risorse

null APP discute i problemi e le soluzioni multi-stakeholder al 9° Stakeholder Advisory Forum

APP discute i problemi e le soluzioni multi-stakeholder al 9° Stakeholder Advisory Forum

Asia Pulp & Paper (APP) ha tenuto oggi il suo 9th Stakeholder Advisory Forum per condividere l'avanzamento della sua Roadmap sostenibilità con gli stakeholder, inclusi ONG, per evidenziare i problemi e discutere le soluzioni. Al Forum, APP ha reso noti gli obiettivi aggiornati per il 2030, oltre a un Dashboard di monitoraggio forestale, aggiornato che sarà pubblicamente disponibile online. Il Dashboard punta ad aiutare le parti interessate a tracciare e comprendere meglio l’impegno teso a zero deforestazione incluso il monitoraggio forestale sulle aree di conversione protette all’interno della catena di approvvigionamento. Queste iniziative sono solo degli esempi dell’impegno di APP ad essere aperta e responsabile.

Molte delle accuse presentate oggi da Greenpeace erano già state risolte in precedenza, incluse le piattaforme come Stakeholder Advisory Forum. Contrariamente a quanto sostenuto in queste accuse, APP non ha intrapreso alcuna conversione delle zone torbiere dal 2013. Ha inoltre implementato la politica zero incendi nelle sue operazioni e continuerà a farlo. Ciò è in linea con l’impegno di APP secondo quanto previsto dalla Politica di Conservazione Forestale (FCP), e in conformità alle leggi indonesiane.

Per quanto riguarda le zone torbiere, non è ben chiaro quali mappe abbia utilizzato Greenpeace per condurre le proprie analisi. APP, in collaborazione con gli esperti di torbiere di Deltares, ha condotto una mappatura LiDAR completa di tutte le concessioni dei fornitori, incluse le piantagioni e le aree di conversione. L’ultima mappatura è stata condotta nel 2018 e ha prodotto una mappatura più accurata delle torbe. Questa è stata condivisa con The Ministry of Environment and Forestry (KLHK) per essere utilizzata come base per determinare la cupola della torba più importante che deve essere protetta secondo il nuovo regolamento per le torbe.

APP è impegnata a proteggere oltre 600.000 ettari di area di conservazione e ha sviluppato una roadmap per il ripristino di oltre 100.000 ettari di area degradata, che include la cupola della torba per i prossimi 5 anni. Stiamo coinvolgendo diversi esperti e organizzazioni di ricerca per supportarci e aiutarci con la metodologia di ripristino e l’implementazione. L’avanzamento del ripristino è monitorato su base annua. Continueremo a valutare altri modi per integrare la tecnologia per misurare le prestazioni delle aree ripristinate.

Per quanto riguarda gli incendi, APP non è coinvolta o incoraggia l’uso degli incendi per la bonifica dei terreni. Anche se APP impedisce ai fornitori di utilizzare gli incendi per la bonifica dei terreni, ciò non vuol dire che si possano verificare incendi all’interno delle concessioni. Sono tuttavia ancora presenti delle sfide sul campo dovute alla complessità dell’uso del terreno all’interno delle concessioni dei fornitori. Può includere villaggi che si trovano all’interno e attorno alle concessioni.

APP riconosce il rischio degli incendi boschivi e ha implementato diversi programmi per affrontare questa sfida. Il Sistema di silvicoltura e agricoltura integrate (Desa Makmur Peduli Api/DMPA) di APP lavora a stretto contatto con le comunità rurali per promuovere l’agricoltura sostenibile, educare il coltivatore diretto sui pericoli degli incendi e lavorare per risolvere la povertà, che è la causa principale degli incendi, in tali comunità. Fino a ora APP ha implementato il programma DMPA in 335 villaggi, incidendo su oltre 21.000 famiglie.

APP ha inoltre compiuto enormi progressi nel rafforzare la capacità di prevenzione e lotta agli incendi per affrontare il grave problema degli incendi stagionali. A oggi abbiamo investito oltre 150 milioni di dollari USA per intensificare il nostro piano di Gestione integrata degli incendi oltre ad addestrare e dotare di attrezzature una compagine di oltre 3.000 pompieri. Comprendiamo la nostra responsabilità nel proteggere le concessioni dei nostri fornitori dal rischio di incendi. Anche se incontriamo ancora sfide su quel fronte dagli incendi appiccati da altre parti o da incendi invasivi originati al di fuori delle nostre concessioni, siamo riusciti a ridurre significativamente l'impatto degli incendi sulle aree sotto la nostra sorveglianza. Il risultato di questi sforzi ci consentono di gestire l’impatto degli incendi a meno del 2% delle aree di concessione totali dei fornitori.

Non ci sono sistemi infallibili. Abbiamo riscontrato errori in passato e probabilmente commetteremo errori in futuro, ma la nostra volontà di colmare le lacune e di rispettare i nostri impegni è chiara. APP collabora a stretto contatto con il governo locale e centrale oltre a diverse organizzazioni su progetti di conservazione, ripristino e sociali in modo da supportare l’implementazione sul campo. Si tratta spesso un lavoro complesso, per questo apprezziamo gli sforzi dei nostri partner che collaborano con noi.

Le organizzazioni come Greenpeace ricoprono un ruolo importante nel mantenere attività responsabili, e i loro feedback sono molto apprezzati. Tuttavia, la creazione di cambiamenti credibili e duraturi richiede un duro lavoro e un approccio a tali sfide con obiettività e impegno. È importante focalizzarsi sui traguardi raggiunti e migliorare continuamente nelle aree che rimangono ancora impegnative.

Come parte dell’Impegno nella sostenibilità, APP ha implementato un meccanismo saldo per raccogliere lamentele e offrire uno spazio dove risolvere i problemi supportati da prove adeguate. Siamo più che disposti a collaborare per indagare a fondo su eventuali accuse e adottare le misure necessarie per trovare le migliori soluzioni.

Risorse correlate

Related Stories