Gli incendi sono nocivi per l'economia, l'ambiente e ancora di più per la vita delle persone. Gli incendi non sono accettabili. Mai.

La nostra politica è chiara: Non bruciamo la nostra terra. Interromperemo immediatamente qualsiasi rapporto con un fornitore coinvolto nella provocazione di un incendio.

Gli incendi forestali sono una grave minaccia per APP. Siamo un gruppo che si basa sulla fornitura di legname per polpa, non vi è alcuna logica commerciale per i fornitori di APP nel generare incendi per disboscare il territorio. Gli incendi nelle foreste distruggono le piantagioni arboricole e abbiamo già subito gravi perdite nelle piantagioni generati da incendi.

Insieme ai nostri fornitori, abbiamo implementato, e continuiamo nell'opera di mettere in atto, misure di prevenzione di incendi forestali presso le aree in concessione ai nostri fornitori prima della stagione secca. Quest'anno l'impatto del El Nino, che è stato descritto come il peggiore dal 1996/1997, ha reso ancora più difficile prevenire e sopprimere i fuochi.

APP è fortemente impegnata alla trasparenza in termini di incendi, sebbene la nostra trasparenza spesso ci porta a subire ulteriori indagini. Noi riteniamo che la trasparenza sia un passo necessario per affrontare la questione del fuoco e dei fumi nella regione in maniera più efficace. APP si impegna ad prendere parte nella soluzione al problema dei fumi da incendi, lavorando con tutte le parti interessate in Indonesia, Singapore e la regione sud-est asiatica.

Qui di seguito, potete trovare un elenco delle domande più frequenti che spesso riceviamo  in relazione al problema degli incendi boschivi e ai fumi che questi generano.

.

1. APP appicca fuochi per ripulire il terreno?

No.

Tutti i fornitori di APP non utilizzano il fuoco per sgomberare il terreno. APP ha attuato una politica di "zero incendi" dal 1996, che è applicata in tutta la nostra intera catena di fornitura. La politica di zero-incendi è ulteriormente rafforzata dalla realizzazione della nostra Politica di Conservazione Forestale  (FCP) dal febbraio 2013, in cui è attuata una moratoria per i fornitori di APP sulle foreste naturali, e l'unica raccolta fatta è sulle piantagioni stabilite nelle concessioni.
L'attuazione della FCP è strettamente monitorata da terze parti, come The Forest Trust, Independent Observer (ONG locale, accademici, governi), e Greenpeace. Abbiamo anche un meccanismo di reclamo sull'attuazione della FCP  in atto, e lo stato di avanzamento dell'attuazione della FCP è stata valutata da Rainforest Alliance. I rapporti possono essere consultati sul nostro sito dedicato all'implementazione FCP: www.fcpmonitoring.com.

Non ha alcun senso economico per i fornitori di APP bruciare la terra e mettere in pericolo le loro piantagioni arboricole esistenti. In qualità di azienda operante nel settore della pasta di legno e carta, APP ha bisogno del legno per la sua produzione. I nostri fornitori hanno bisogno del legno al fine di ottenere ricavi.
Infatti, in questa stagione degli incendi, abbiamo già subito importanti perdite finanziarie a causa della distruzione delle piantagioni per gli incendi della foresta.
APP è anche impegnata a proteggere le foreste naturali. Le aree protette che sono bruciate verranno ripristinate in foreste naturali.

 

2. Non è possible che i vostri fornitori appicchino incendi in alcune delle aree non sviluppate per poter poi avviare piantagioni arboricole?

In rispetto della FCP, siamo impegnati a recupare le aree protette che sono bruciate. Se un'area protetta brucia in una delle concessioni dei nostri fornitori, ci impegniamo a recuperare l'area piantumando nuovamente foresta naturale. I costi di recupere sono elevati – non vi è alcun motivo per cui dovremmo bruciare aree forestali per poi recuperarle. 

 

3. Quali misure avete preso per prevenire che gli incendi avvengano nelle vostre piantagioni?

APP ha stabilito delle misure rilevanti per prevenire gli incendi forestali:

  • La Politica "Zero Incendi" è implementata presso tutti i fornitori attraverso le Procedure Operative Standard e le linee-guida per la gestione degli incendi. Lo sgombero del terreno con il fuoco è strettamente proibito.
  • I fornitori di APP monitorano siti critici e possibili focolai su base quotidiana attraverso torri di avvistamento fuochi (molte equipaggiate con controllo CCTV), satelliti NOAA e MODIS TERRA/AQUA, sorveglianza in elicottereo, sorveglianza con droni, e allerta via SMS dal Global Forest Watch (WRI)
  • Programmi di formazione e di relazione con le comunità, residenti dentro e nelle zone limitrofe alle aree in concessione, relativi alla tutela delle foreste, pericoli di incendio e attività non incendiarie. Questo programma avviene lungo tutto l'anno, in particolare nelle aree stimate più a rischio di incendi.
  • Collaborazioni con le comunità per formare i Programmi Comunitari di Consapevolezza sugli Incendi e istituire i consigli di prevenzione degli incendi (MPA - Masyarakat Peduli Api), per somministrare programmi di formazione ai membri dei consigli per il monitoraggio degli incendi, per la sorveglianza e per la soppressione immediata dei focolai di incendi. Attualmente i fornitori di APP sono coinvolti in questi programmi con 2.600 membri degli MPA in 220 villaggi.
  • I fornitori di APP hanno sviluppato una Mappatura delle Minacce nelle Foreste per dare priorità alle aree da monitorare. Questa mappatura comprende l'anagrafe delle comunità e delle controversie per i diritti di territorio tra le varie comunità, in quanto gli incendi spesso hanno inizio in aree conflittuali. I fornitori di APP hanno anche sviluppato un piano di azione per affrontare le sfide identificate nella Mappatura.
  • Ogni volta sia rilevata un'attività illegale, come l'insediamento abusivo, il disboscamento abusivo e sgombero del territorio con appiccamento di incendi, i fornitori di APP denunciano l'accaduto immediatamente alle autorità per azioni di contrasto (consultare: http://jambi.tribunnews.com/2015/09/01/9-orang-ditangkap-bakar-lahan-kon...)
  • Per diminuire i rischi di incendio nelle aree torbiere, azioniamo delle chiuse per bloccare i canali e mantenere il livello idrico corretto e implementiamo le migliori pratiche per un'efficiente gestione sul campo delle torbiere. (http://news.mongabay.com/2015/08/app-to-clear-plantations-to-restore-pea...)
  • APP ha preso formale impegno al recupero immediato di 7,000 ettari di piantagioni esistenti su torba che saranno ripiantumati in foresta naturale.

 

4. Dunque perché avvengono incendi nelle vostre concessioni?

Nessuna azienda nel settore arboricolo è completamente isolata dal territorio. Il fuoco si sviluppa e si espande molto facilmente da una piantagione all'altra, rendendo difficile individuare i colpevoli che hanno causato l'incendio.

In aggiunta, gli incendi sono una problematica enorme e complessa, che coinvolge i diritti delle comunità locali, attività illegali di piccole imprese e complessità legate ai diritti di utilizzo del territorio, catasto e mappature, proprietà e tutela della proprietà. Queste complessità devono essere analizzate insieme a tutti gli interlocutori del settore arboricolo, concentrandosi sulle soluzioni alle cause di incendio per affrontare questa grave istanza in maniera efficace. 

Global Forest Watch Fire Analysis, 1st July to 8th October 2015.

Le piantagioni APP, di cui i fornitori APP fanno parte, rappresentano il 16% delle allerte incendi a Sumatra e a Kalimantan. Maggiori informazioni presso http://fires.globalforestwatch.org

 

5. Cosa fa APP per sopprimere gli incendi nelle proprie concessioni?

APP e i suoi fornitori hanno formato e preparato migliaia di operatori anti-incendio che operano insieme con le comunità, l'esercito e le agenzie governative per tenere sotto controllo gli incendi e sopprimerli entro il più breve tempo possibile. Gli operatori anti-incendio sono in grado di preparare velocemente  linee di sbarramento sul campo per evitare la diffusione degli incendi.

Le risorse per la lotta agli incendi comprendono oltre 2.900 operatori anti-incendio, elicotteri per la soppressione incendi, monitoraggio satellitare via Global Forest Watch, rilevamento termico a immagini e droni di sorveglianza. In aggiunta, i programmi di ingaggio delle comunità di APP hanno raggiunto a oggi oltre 2.600 persone in 220 villaggi locali, fornendo programmi di formazione ed equipaggiamento per il personale addetto alla gestione degli incendi e per i membri dei consigli locali di prevenzione degli incendi.

 

6. Quanto siete preparati nella lotta agli incendi nella stagione secca?

Il nostro focus risiede negli sforzi di prevenzione degli incendi  – in particolare ciò viene fatto attraverso l'attuazione della politica "Zero Incendi", rafforzata dalla politica Zero Deforestazione, l'approccio di tutela paesaggistica nella  gestione delle foreste e le migliori pratiche nella gestione delle torbiere. Negli ultimi 3 anni dopo l'attuazione della politica di Zero deforestazione, APP ha investito quasi 200 milioni di dollari.

Questo investimento è in cima agli stanziamenti specifici per il rilevamento degli incendi e la risposta agli incendi che sono compresi nella più ampia strategia di gestione integrata degli incendi di APP, che prevede la fornitura di elicotteri antincendio, monitoraggio satellitare compreso il sistema di allerta SMS tramite Global Forest Watch, droni di sorveglianza, e squadre di risposta al fuoco composte da 2.900 operatori anti-incendio  addestrati. Inoltre, i programmi di coinvolgimento della comunità di APP hanno finora raggiunto più di 2.600 persone in 220 villaggi della zona, fornendo formazione e le attrezzature per la gestione degli incendi boschivi.

 

7. Who is responsible for the forest fire that currently happens?

Analisi dal WRI e in particolare dal CIFOR mostrano che gli incendi sono una problematica estremamente complessa. Gli studi disponibili comunque indicano che la maggioranza degli incendi vengono generati o da tecniche agricole di sussistenza come quella del “slash and burn”, o da attività illegali di piccoli proprietari terrieri che sgomberano aree illegalmente per avere terreni disponibili all'agricoltura. Questi studi trovano corrispondenza con la nostra esperienza diretta di contrasto agli incendi che hanno avuto inizio all'interno o nelle vicinanze delle nostre aree in concessione. 

8. Che cosa fate se un vostro fornitore viene condannato per aver appiccato intenzionalmente un incendio?

Se un fornitore di APP viene condannato per avere causato incendi, la nostra politica è chiara interromperemmo subito ogni rapporto con il fornitore. A oggi nessun fornitore è stato riconosciuto colpevole di coinvolgimento o di aver causato incendi. Per gli incendi avvenuti recentemente è prematuro giudicare fino a che le indagini delle autorità non sono state completate.

 

9. Qual è la vostra replica alle varie notizie che puntano il dito contro APP per gli incendi e i fumi sviluppatisi recentemente?

La situazione incendi è complessa e i governi e le autorità sia di Singapore sia dell'Indonesia stanno ancora svolgendo le indagini. Desideriamo che le indagini siano svolte con accuratezza e precisione perché riteniamo sia tanto importante quanto le azioni a contrasto che dovranno essere prese di conseguenza ai risultati dell'indagine.

Speriamo che le autorità e gli influencer quali le ONG, gruppi consumeristi e i media riconoscano questa importanza e lavorino con noi per trovare soluzioni a questo problema.

 

10. L'Agenzia Nazionale per l'Ambiente ha inviato una lettera ad APP richiedendo ulteriori informazioni secondo il "Transboundary Haze Act". Qual è l'attuale situazione?

Per dovere di chiarimento e informazione, APP ha ricevuto una notifica dall'Agenzia Nazionale per l'Ambiente di Singapore, e ha risposto tempestivamente entro la scadenza lo scorso 2 ottobre. APP è andata oltre e ha invitato le autorità dell'Agenzia di Singapore a fare visita ai propri siti operativi in Indonesia per verificare dal vivo la politica "zero incendi" dell'azienda (in vigore sin dal 1996) e gli sforzi di soppressione incendi.

11. Quali sono i prossimi passi di APP per affrontare la crisi incendi e fumi avvenuta recentemente?

APP è impegnata a lavorare a fianco delle autorità competenti per evitare che la recente crisi di incendi e fumi, che hanno devastato l'Indonesia, Singapore e la più ampia regione sud-est asiatica si ripeta e siano rafforzate le misure di prevenzione e controlli. 

 

Image: 
Multi Grouping: 
custom